RINCARI AUTOSTRADALI 2018

"CARISSIMA AUTOSTRADA"Anas-Lavori-in-Corso-strade-Traffico-44-1024x768
 
Un ritornello che sentiamo ormai da anni, il primo gennaio 2018, aumentano le tariffe di pedaggio autostradale. L'incremento medio del pedaggio per i veicoli sull'intera rete autostradale sarà del 2,74%.
Sono interessate dall'aggiornamento ventitrè Concessionarie autostradali oltre alle tre (T.E.E.M, Pedemontana Lombarda e Bre.Be.Mi.) il cui concedente è la Concessioni Autostrade Lombarde (CAL) spa.

Leggi tutto: RINCARI AUTOSTRADALI 2018

Rimborso tariffe sovraregionali treni

VERTENZA MENSILE PER I RIMBORSI
Dal primo ottobre di quest'anno sono entrate in vigore le nuove tariffe sovraregionali nei collegamenti ferroviari.
Ma un algoritmo di calcolo, usato per molto tempo, aveva portato rincari consistenti, anche di 300 euro l'anno. Entro il mese di novembre, le associazioni di consumatori attendevano di conoscere le modalità di rimborso degli abbonati anche per il pregresso periodo 1 gennaio 2012 – 20 giugno 2017. Ma a quanto pare non si è sbloccato nulla.Rimborso trenitaliaInfatti Trenitalia tace circa la modalità di risarcimento degli abbonati, perciò le associazioni dei consumatori preannunciano una raccolta di adesioni per promuovere una vertenza nazionale a partire dal prossimo gennaio per i diritti di quanti, dal 2012 al 2017, hanno pagato abbonamenti troppo alti per i treni sovraregionali.

Leggi tutto: Rimborso tariffe sovraregionali treni

Il bollo auto va abolito, ma no all'aumento delle accise

Con aumento accise su carburanti danno per tutti i cittadini a causa del rialzo dei costi di trasporto dei beni. In Italia il 90% del trasporto merci avviene su gomma.

bolloauto

Abolire il bollo auto e contestualmente aumentare le accise sui carburanti, come proposto da Matteo Renzi incontra il parere contrario dell’Adoc. Renzi infatti afferma che in questo modo pagherebbe soltanto chi inquina, ma questo non è vero. Un aumento delle accise comporterebbe un ricarico gravoso per tutti i consumatori.

Leggi tutto: Il bollo auto va abolito, ma no all'aumento delle accise

Treni: pendolari penalizzati

Treni regionali: sovraffollati e in ritardo!

La qualità dei trasporti ferroviari regionali non è affatto esaltante:pendolari
  • solo il 44% dei contratti di servizio si preoccupa di assicurare che i treni non siano sovraffollati
  • solo il 6% prevede che il servizio sia puntuale

Una puntualità che viene peraltro misurata solo alla destinazione finale, non anche nelle fermate intermedie.

Il presidente dell'Autorità dei Trasporti Andrea Camanzi ha dichiarato che entro la fine dell'anno saranno rese obbligatorie le prestazioni minime che riguardano il trasporto per il servizio pubblico e che terranno conto sia del sovraffollamento che della puntualità. Di seguito i parametri auspicati dalle Associazioni dei Consumatori in merito al rispetto degli orari di partenza ed arrivo: 

  • un arrivo puntuale è considerato se il treno arriva entro 4 minuti e 59 secondi dall'orario previsto;
  • la puntualità non va misurata da origine a destinazione ma anche nelle tratte intermedie percorse dal treno".

Questo sito utilizza cookies per la sua funzionalità. Utilizzandolo accetti che vengano scaricati sul tuo apparecchio.

Leggi la privacy policy

Leggi la direttiva europea sulla e-privacy

Hai rifiutato i Cookie. Questa decisione può essere cambiata.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.